A+ A A-

L'Istituto Tecnico Toscano

Convento_cavalieresse_via_sangalloLa Fondazione Scienza e Tecnica opera per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio storico e scientifico dell’ottocentesco Istituto Tecnico Toscano, fondato per doppio editto firmato il giorno 14 gennaio 1850 da Leopoldo II, Granduca di Toscana. L'insegnamento nella scuola, dall'avvio del 1853, fu ispirato all’antica vocazione pratico-sperimentale della scienza toscana (Leonardo, Galileo, l’accademia del cimento), ma anche alla grande tradizione scolastica francese.

Il 16 ottobre 1809 un decreto del Prefetto del Dipartimento dell'Arno istituì il Conservatorio di Arti e Mestieri quale parte dell'Accademia di Belle Arti. Nel 1813 il nuovo regolamento dell'Accademia distingue tre Classi: la prima delle Arti del Disegno, la seconda di Arte Musicale e Drammatica, infine la terza di Arti e Manifatture.

Il 14 gennaio 1850 Leopoldo II con due decreti stabilì che le Scuole Tecniche delle Arti e Manifatture fossero separate dall'Accademia e che il professore Filippo Corridi fosse nominato direttore delle medesime.

La nuova scuola si ispirava all'antica vocazione pratico-sperimentale della scienza toscana (Leonardo, Galileo, l'Accademia del Cimento) con il compito di fornire una solida preparazione tecnico-scientifica alle figure professionali più richieste in quel periodo, indispensabili al costante sviluppo dell’Agricoltura, dell’Artigianato e anche dell’Industria, che proprio in quegli anni muoveva i primi passi.

Con un nuovo decreto, emanato nel 1853, il Granduca Leopoldo II di Lorena ordinò l'insegnamento delle Scuole Tecniche e istituì 6 cattedre: Geometria descrittiva e disegno, Fisica tecnologica, Meccanica sperimentale, Chimica applicata, Storia naturale, Metallurgia.

Per la prima volta le Scuole Tecniche con le nuove dotazioni furono denominate, nel complesso delle loro funzioni, "Istituto Tecnico Toscano".

Nel febbraio 1857, alla presenza di Leopoldo II, con una prolusione del primo direttore dell'istituto prof. Filippo Corridi e una lezione di Gilberto Govi, insegnante di fisica, iniziano le lezioni e l'Istituto fu definitivamente ordinato in: 

  1. Scuole tecniche, con le due sezioni di Fisico-chimica e Fisico-meccanica
  2. Laboratori di Fisica, Chimica e Meccanica
  3. Accademia di Arti e Manifatture
  4. Museo Tecnologico
  5. Officina di meccanica e di falegname
  6. Biblioteca

L’Istituto trovò sede nell’antico convento delle Cavalieresse di Malta in Via Sangallo.

Nel corso della seconda metà del XIX secolo, l'Istituto divenne importante centro di confronto e di scambio con la cultura scientifica e industriale europea, grazie soprattutto all'illuminata e indefessa opera del professor Corridi che, su diretto incarico del Granduca organizzò le grandi esposizioni dei prodotti naturali e industriali destinate a rappresentare la Toscana alle Esposizioni universali di Londra (1851) e di Parigi (1855). 

In tali occasioni le Collezioni dell'Istituto furono arricchite con macchine, modelli di macchine, materiale scientifico e didattico, pubblicazioni provenienti da vari paesi europei in particolare Francia, Inghilterra, Germania, Austria.

Le donazioni di illustri famiglie fiorentine (Bardi, Guicciardini, Ginori, Ricasoli, Ridolfi), di fabbricanti, di scienziati e dello stesso Granduca, insieme ai primi significativi acquisti e scambi tra istituti italiani e stranieri di strumenti, raccolte naturalistiche, di prodotti manifatturieri e pubblicazioni provenienti da ogni paese, costituirono le basi delle dotazioni scientifiche dell'Istituto.

 

Orario Museo FirST

Gabinetto di Fisica
mercoledì - giovedì - venerdì: 10.30 - 14.30
sabato - domenica: 10.00 - 18.00
(dal 15 giugno al 15 settembre: da mercoledì a domenica 10.00-13.00)

Planetario per privati (singoli, famiglie, gruppi)
Dal 16 settembre al 14 giugno:
domenica 15.00 e 16.15 (su prenotazione)

Gabinetto di Storia Naturale (Museo tecnologico annesso)
Solo per gruppi studio e ricerca - esclusivamente per prenotazione

Per info e prenotazioni: chiamare il n. 055-2343723 (dal 16 settembre al 14 giugno: da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 16.00 - dal 15 giugno al 15 settembre: da mercoledì a domenica 10.00-13.00)

Prenota on line la tua visita al Museo FirST!

Prenota on line la tua visita alla Collezione di Fisica del Museo FirST - Firenze Scienza e Tecnica

Leggi il Cielo Del Mese