Stai pensando di iniziare una collezione di monete? Qui ci sono cinque passi per iniziare bene.

Stai pensando di costruire una collezione di monete, ma non sai da dove iniziare? Sei venuto nel posto giusto. In questo post del blog troverete consigli e trucchi per iniziare con la numismatica!

monete

Prima di tutto: perché raccogliamo monete?

Raccogliamo monete mentre raccogliamo opere d’arte, libri di prima edizione o francobolli antichi. Ogni collezionista di monete ha le proprie motivazioni. Detto questo, ci sono due ragioni principali: il piacere personale e l’investimento.

Raccogliere le monete è divertente!

E’ una grande soddisfazione avere una collezione di piccoli tesori che sono piccole e belle opere d’arte finemente realizzate e che possono essere esposte e ammirate a piacimento.

Molte conoscenze possono essere acquisite anche attraverso una collezione. Nel corso del tempo, ci si può trovare ad approfondire i libri di storia e ad interessarsi alla politica, ad altre culture, a grandi personalità o a pietre miliari. Conoscendo le parti e le loro particolarità, si potrebbe sviluppare una nuova passione….. per scoprire nuove conoscenze!

Per non parlare del fatto che i collezionisti si godono la “caccia al tesoro”. Questa caccia può richiedere molte ricerche, ma ne vale la pena. Che piacere mettere le mani sul pezzo perfetto per la vostra collezione!

Le monete da collezione possono aumentare di valore

Non tutti i collezionisti cercano di fare soldi. Tuttavia, se la collezione comprende articoli di fascia alta, il loro valore può aumentare (per vari motivi). Un giorno potrete anche lasciare la vostra collezione ai vostri figli o nipoti. A sua volta darà loro piacere e potranno continuare ad arricchirlo. Ora che avete una buona idea di cosa spinge le persone a raccogliere le monete, ecco cinque semplici passi per iniziare.

Passo 1: Imparare la terminologia

Come ogni specialità e ogni campo, la numismatica ha il suo gergo. Ecco alcuni termini importanti da conoscere:

– Valuta: impianto industriale in cui vengono coniate monete (ad esempio, la Royal Canadian Mint).

– Conio: processo di fabbricazione delle monete.

– Numismatico: intenditore o collezionista di monete o banconote.

– Numismatica: raccolta o studio di monete o banconote.

– Moneta commemorativa: una moneta coniata in onore di un particolare evento, persona, luogo, istituzione o tema. Si tratta di solito di monete da collezione (dette anche “monete numismatiche”), che non vengono messe in circolazione.

Moneta da circolo: Moneta usata per il commercio, in circolazione tra la popolazione.

Moneta di qualità: una moneta con finiture di qualità superiore.

– Parte non circolante: parte di circolazione che non è mai stata messa in circolazione. Questo termine si riferisce anche ad una finitura caratterizzata da un rilievo luminoso su un campo luminoso.

– Disegno: quantità emessa di una data moneta.

Valore intrinseco: il valore effettivo della moneta stessa, determinato da vari fattori, quali l’importo pagato all’acquisto, il valore storico, le caratteristiche estetiche, l’anno di emissione, la rarità (circolazione) e l’interesse per i collezionisti.

Valore nominale: Valore scritto su una moneta (e non l’importo pagato al momento dell’acquisto).

Descrizione dell'”anatomia” di una parte

Esiste anche una terminologia precisa per descrivere le parti di una parte. Ecco i termini più frequentemente usati:

– Verso: Il lato “faccia” (frontale) di una moneta, solitamente decorato con l’effigie di un personaggio di spicco o l’emblema nazionale.

– Campo: parte piana della parte (sfondo) su cui viene colpito il rilievo.

– Cord: Un bordo sporgente intorno ad una stanza.

– Rilievo: Un’immagine in rilievo o tridimensionale che si distingue nel campo del pezzo.

– Retro: il lato “pile” (retro) di una moneta, solitamente decorato con un particolare motivo.

– Fetta: Il bordo esterno del pezzo, considerato come “il terzo lato”, che può essere liscio o seghettato.

Passo 2: Inizia la tua collezione, è facile!

Ci sono due modi per creare una collezione:

– Scegli pezzi che ti piacciono visivamente ed emotivamente;

– Raccogliere insiemi di pezzi.

Per il collezionista, un pezzo può essere prezioso per diversi motivi. Ciò può essere dovuto al suo valore intrinseco o alla ricchezza dei materiali (argento puro o oro, platino) che lo compongono. Ma, alla fine, la collezione deve avere un significato personale per il collezionista. Basta iniziare la tua collezione raccogliendo i pezzi che ti interessano.

Investire in set di pezzi di ricambio

È inoltre possibile arricchire la propria collezione con i set di monete. I set comprendono monete non messe in circolazione o di qualità di prova emesse da una zecca. Quasi tutte le monete del mondo producono set non circolanti contenenti monete in perfette condizioni. Questi sono i set di base perfetti ed economici per i numismatici in erba.

Per acquistare i vostri pezzi di ricambio, ci sono siti specializzati, ma potete trovare la perla rara anche su siti di seconda mano che offrono vendite da privati a privati.

Fase 3: Determinare il tipo di raccolta

Nel corso del tempo, si può notare che i pezzi che si raccolgono hanno delle similitudini. Cosa ti interessa? La brillantezza dell’oro? Il riflesso metallico dell’argento? Modelli, forme o colori specifici? Qualunque siano le somiglianze, conoscerle vi permetterà di farlo:

– specificare cosa si vuole raccogliere;

– creare i set in base al tipo.

Non è necessario raccogliere un solo tipo di moneta, ma certamente rende la ricerca più divertente e gratificante….. soprattutto quando riesci a trovare le monete che ti mancavano!

Tipi di collezioni per principianti

Ecco alcuni “tipi” di possibili collezioni:

– Per anno o data: raccogliere le monete coniate in un determinato anno per un determinato paese, o tutte le annate della stessa moneta (ad esempio, il dollaro canadese d’argento, dal primo anno di circolazione fino ai giorni nostri).

– Per paese: Raccogli le monete emesse nel tuo paese o cerca di trovare varie monete da tutto il mondo.

– Per periodo: Trova le parti coniate durante un determinato periodo. Sei affascinato dalla Prima Guerra Mondiale? Raccogliete le monete coniate tra il 1914 e il 1918, o monete che si riferiscono a quel periodo.

– Per motivo: Raccogliete pezzi corrispondenti a un tema, come fauna selvatica, botanica, fiori, eventi sportivi o culturali, supereroi e altri fenomeni di cultura popolare. Le possibilità sono infinite!

– Per metalli (composizione): raccogliere le monete di alcuni metalli, come il rame, l’argento o l’oro.

Siate aperti di mente!

In generale, tieni sempre una mente aperta sulla tua collezione di monete. Perché? Perché? Perché? I tuoi interessi possono cambiare nel tempo. Per esempio:

– Se state iniziando una raccolta tematica sulla Prima Guerra Mondiale, potreste volervi concentrare nel tempo sui progressi dell’aviazione in tempo di guerra.

– Se iniziate una collezione generale di monete d’oro, potreste trovarvi interessati a quelle che commemorano un evento particolare, come il 150° anniversario del Canada.

Fase 4: avere a portata di mano gli accessori giusti

Buone notizie: non c’è bisogno di attrezzature costose per iniziare una raccolta di pezzi di ricambio! Ma ci sono ancora alcune cose che devi fare:

– conservare e manipolare i pezzi con cura;

– Approfittate appieno della vostra prima collezione.

Tenete presente che se diventate un collezionista serio, potreste voler investire in accessori numismatici specializzati. All’inizio, ne avrai bisogno:

– una lente di ingrandimento (con ingrandimento 7x, idealmente) per vedere chiaramente i dettagli delle parti;

– un notebook, fogli o software per catalogare la tua collezione in crescita;

– stoccaggio per proteggere la collezione e mantenerla asciutta;

– guanti di cotone per gestire le parti;

– un libro di riferimento generale sulla collezione di monete.

Passo 5: Conservare correttamente le parti

Prendersi cura delle proprie monete non è solo una questione di estetica; devono essere maneggiate e conservate con cura per evitare che perdano valore!

Ecco alcuni consigli per mantenere perfettamente intatte le vostre parti.

Non maneggiare nulla a mani nude: indossare sempre guanti di cotone

Sporcizia e grasso sulle dita danneggiano la finitura delle parti e ne riducono il valore. Pertanto, non devono mai essere maneggiate a mani nude. Indossare sempre guanti di cotone.

Inoltre, evitare guanti in lattice o in plastica, in quanto contengono polveri e lubrificanti che possono danneggiare le parti.

Maneggiare con cura

Afferrare sempre la parte per i bordi, tra il pollice e l’indice. Non afferrare mai la parte toccando il dritto (lato “faccia”) o il rovescio (lato “batteria”)! Hai paura di fuggire dalla stanza? Tienilo su un asciugamano morbido e spesso. E evitate di parlare quando lo tenete in mano: minuscole gocce di saliva possono formare macchie impossibili da pulire.

Conservare ed esporre la vostra collezione in modo sicuro

Ci sono molti modi per conservare ed esporre la tua collezione. Si raccomanda ai principianti che raccolgono articoli di valore inferiore di conservarli in astucci di carta senza acidi, buste, tubi, cartelle o album.

Poiché la collezione si espande e comprende articoli di alto valore, gli esperti suggeriscono ai collezionisti di investire in sacchetti di plastica senza PVC o in custodie di plastica rigida e sigillata.

Si consideri anche la possibilità di fornire un’adeguata copertura assicurativa in caso di furto o danni causati da acqua o incendio.

Un hobby che è diventato una passione

Che tu compri un pezzo per qualcuno vicino a te o per te, potrebbe risvegliare la sete di apprendimento e una passione che durerà per tutta la vita. Infatti, questo semplice hobby può trasformarsi rapidamente in una ricerca entusiasmante o addirittura in una passione.